Progetti in corso

CasaMango (Senegal)

 
 
 

UN PROGETTO DI SICUREZZA ALIMENTARE E EMPOWERMENT FEMMINILE

Dove: Regione di Ziguinchor, Senegal.

Attività : Inserimento lavorativo. Promozione di percorsi di inclusione sociale. Costruzione, ristrutturazione, restauro, manutenzione straordinaria. Formazione e orientamento. Acquisto di beni e attrezzature durevoli. Erogazione di servizi.

L’obiettivo generale del progetto è di migliorare la sicurezza alimentare (intesa come food safety) nelle zone d’intervento attraverso l’Empowerment femminile, in un’ottica di sviluppo sostenibile.

Obiettivi :

- Miglioramento della condizione socio-economica delle donne vulnerabili con minori opportunità della regione di Ziguinchor, attraverso il potenziamento delle competenze professionali e strumenti tecnici necessari per creare Attività Generatrici di Reddito che favoriscano l’indipendenza personale ed economica dei beneficiari;

- Riduzione dello spreco alimentare favorendo la conservazione dei prodotti ortofrutticoli, attraverso la realizzazione di un impianto di essiccazione a energia solare;

- Promozione del consumo di alimenti naturali, privi di conservanti o additivi chimici;

- Attenuazione dei livelli di disoccupazione, del lavoro informale e dei flussi migratori dalla Casamance, attraverso l’occupazione di ragazze e donne vulnerabili, con minori opportunità, vittime di violenza o di mine, in un’ottica di rivalutazione territoriale e di valorizzazione dei prodotti ortofrutticoli locali;

- Sostegno a giovani senegalesi, residenti in Italia, che desiderano in modo spontaneo e consapevole, ritornare nel proprio Paese d’origine, attraverso il ritorno volontario assistito.

- Promozione di pratiche di sviluppo socio-economico tra Italia e Senegal, favorendo l’incontro tra migranti, comunità d’origine e società civile italiana.

La Casamance è la regione più ricca del Senegal in termini di risorse naturali. Quest’abbondanza, in un luogo naturale e preservato, offre molteplici possibilità produttive alla popolazione.

 

Malgrado le ricchezze che la terra è in grado di offrire, la maggior parte delle persone vive ancora in situazioni di disagio economico e sociale. Il settore agro-alimentare è caratterizzato da un uso abbondante di manodopera.

L’utilizzo di tecniche obsolete per la trasformazione e la conservazione dei prodotti e la mancanza di formazione minano la sicurezza alimentare ed economica della zona. Anche l’abbondante disponibilità stagionale di mango può rappresentare una minaccia. L’assenza di adeguati strumenti di conservazione e la difficile commercializzazione immediata portano al deterioramento del prodotto che macera al suolo, causando situazioni non igieniche.

Questi fattori favoriscono un massiccio esodo verso le aree urbane e l’Europa, costringendo molti giovani a lasciare il paese in cerca di migliori prospettive, sottraendo così risorse importanti per lo sviluppo della zona.

Si assiste a forti livelli di disoccupazione, fenomeno che genera numerosi casi di lavoro informale. A questo scenario si aggiungono le ripercussioni lasciate dal conflitto armato, che producono ancora forti tensioni sociali. Questa situazione impedisce alla popolazione di trarre vantaggio dalle proprie risorse, che non trovano un mercato adeguato.

È in questo contesto che il partner locale PFPC promuove con successo interventi di empowerment femminile.

Tavolo 8 ONLUS è una realtà consolidata da 10 anni di cooperazione in Casamance. La qualità dei progetti svolti e la volontà di co-finanziare il progetto, l'hanno reso il partner favorito.

Il progetto ha lo scopo di sostenere la crescita della Capacity Building, per il raggiungimento di un’indipendenza economica oltre che sociale, attraverso la creazione di un centro di trasformazione alimentare. L'iniziativa prevede strategie innovative e sostenibili, che mirano allo sviluppo di strutture semplici ma efficaci; l’adozione di nuove tecnologie; la formazione professionale e l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali. I risultati attesi saranno lo sviluppo e il potenziamento dell’imprenditoria femminile, il reinserimento nello strato sociale e lavorativo di giovani senegalesi emigrati, la salvaguardia e la valorizzazione della produzione locale, la sicurezza alimentare intesa come consumo di alimenti genuini e biologici.

casamango.jpg

STATO DEL PROGETTO